L’internazionalizzazione come opportunità per
le PMI

Sempre più imprese si rivolgono ai mercati esteri per sviluppare la propria attività e far fronte alla contrazione
della domanda interna. Il processo di internazionalizzazione può dare molte opportunità, ma
va pianificato in modo accurato e senza improvvisazioni. Il ruolo dei professionisti, da sempre vicini
agli imprenditori nel momento delle scelte strategiche, è da questo punto di vista fondamentale.

1. Premessa
In un Paese nel quale la domanda interna fa fatica a
rilanciarsi, pensare di fare affari all’estero per gli imprenditori
italiani è diventata molto spesso una strada
necessaria ed obbligatoria per la “sopravvivenza”.
Operare su altri mercati implica però la conoscenza
delle diverse “regole del gioco”:
• il confronto con nuovi concorrenti e nuove regole
di competizione;
• la conoscenza delle esigenze di nuovi clienti;
• la ridefinizione della divisione internazionale del
lavoro;
• il ripensamento dell’organizzazione interna e
delle strategie;
• la volatilità delle condizioni di mercato;
• un mercato dei capitali sempre più integrato.
Internazionalizzarsi è una decisione complessa, accompagnata
da un processo di trasformazione aziendale
fondamentale e spesso irreversibile, che riguarda
gli aspetti finanziari, la struttura organizzativa e
tecnica, il posizionamento sul mercato e la gestione
delle risorse umane.
Nel momento in cui la PMI si propone di essere presente
sui mercati esteri con forme più complesse
rispetto all’export, la trasformazione può essere,
e molto spesso lo è, profonda. Questa trasformazione
comporta la variazione nell’assetto dell’impresa,
delle sue logiche e modalità di gestione, del
suo modo di rapportarsi all’ambiente e alle risorse
esterne.
Il processo di internazionalizzazione non si può improvvisare.
Per competere sui mercati internazionali
le imprese devono essere pronte e “robuste”: di dimensioni
adeguate, dotate di capitale umano e solide
finanziariamente.
A prescindere dall’area geografica su cui si intende
puntare, l’importante è avvalersi di una pianificazione
dettagliata in modo da poter ridurre i possibili
rischi: il processo di pianificazione dovrà essere
interno (attraverso check up aziendali) ed esterno
(studi di mercato, business plan, piani di marketing)
così da individuare sia il posizionamento esterno che
la strategia.
2. Come avviene il processo di internazionalizzazione
Cerchiamo di spiegare come avviare un processo di
internazionalizzazione attraverso un caso pratico,
mostrando come tale processo possa essere un’opportunità
di sviluppo per la PMI.
Il caso in esame è quello di un’azienda ………….

Per ricevere gratuitamente l’articolo completo ed approfondito con dettagli, risultati e processi, inviateci una mail all’indirizzo info@igslabconsulting.com indicando la vostra ragione sociale, riferimento interno, partita iva, e numero di telefono.

 

2018-08-12T11:47:03+00:00