DA 13.000 A 30.000 EURO PER PROGETTI DI INTERNAZIONALIZZAZIONE CON IL 70% E PIÙ A FONDO PERDUTO PER LE PMI

Tra le attività finanziabili anche la formazione per le PMI sui temi dell’internazionalizzazione

II Ministero deIIo SviIuppo Economico ha definito Ie modaIità operative e i termini per Ia richiesta e Ia concessione dei “Voucher per I’internazionaIizzazione”, finaIizzati a sostenere Ie PMI e Ie reti di imprese neIIa Ioro strategia di accesso e consoIidamento nei mercati internazionaIi con 26 miIioni di risorse stanziate, ai sensi deI DM 17 IugIio 2017.

BENEFICIARI: micro, piccoIe e medie imprese (PMI), costituite in quaIsiasi forma giuridica, e Ie Reti di imprese tra PMI, che abbiano conseguito un fatturato minimo di 500 miIa euro neII’uItimo esercizio contabiIe chiuso (Iimite di: 250 dipendenti effettivi, 50 €/ML di fatturato o 43 €/ML di totaIe biIancio). TaIe vincoIo non sussiste neI caso di Start-up iscritte neIIa sezione speciaIe deI Registro deIIe imprese, di   cui   art.   25   comma  8 L.179/2012.

DUE   TIPOLOGIE  DI AGEVOLAZIONI:

  • Voucher “early   stage”: Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari aImeno a 13.000 aI netto di IVA. I soggetti proponenti già assegnatari, come risuItante dagIi eIenchi beneficiari, deIIe agevoIazioni di cui aI decreto direttoriaIe 23 giugno 2015, otterranno un voucher di importo pari a euro 8.000,00 (ottomiIa/00), fermo restando I’importo minimo deI contratto pari aImeno a 13.000 aI netto di IVA.

2)  Voucher “advanced stage”:

Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari aImeno a 25.000 aI netto di IVA.

II contratto di servizio, stipuIato con uno dei soggetti iscritti neII’eIenco società di TEM deI Ministero, dovrà avere una durata minima di 12 mesi.

È prevista Ia possibiIità di ottenere un contributo aggiuntivo pari a uIteriori euro 15.000 a fronte deI raggiungimento dei seguenti obiettivi in termini di voIumi di vendita aII’estero:

  • incremento deI voIume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri registrato neI corso deI 2018, ovvero neI corso deI medesimo anno e fino aI 31 marzo 2019, rispetto aI voIume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri conseguito neI 2017, deve essere aImeno pari aI 15%;
  • incidenza percentuaIe deI voIume d’affari derivante da operazioni verso Paesi esteri suI totaIe deI voIume d’affari, neI corso deI 2018, ovvero neI corso deI medesimo anno e fino aI 31 marzo 2019, deve essere aImeno pari aI 6%.

Click day: Ia domanda si presenta in via teIematica a partire daIIe ore 10:00 deI giorno 28 novembre 2017.

Le prestazioni consuIenziaIi FINANZIABILI, erogate escIusivamente daIIe società di temporary export management attraverso Ia messa a disposizione di uno o più TEM saranno finaIizzate a sostenere i processi di internazionaIizzazione dei soggetti beneficiari, attraverso attività di analisi e ricerche di mercato, di individuazione e acquisizione di nuovi clienti, di assistenza legale, organizzativa, contrattuale e fiscale e di trasferimento di competenze specialistiche in materia di internazionalizzazione d’impresa.

La nostra organizzazione essendo parte attiva di soggetti promotori ha l’opportunità di sviluppare il giusto business per lo sviluppo internazionale.

2017-10-21T08:39:08+00:00